Home » Storia » Personaggi

I Conti di Celano, Federico II

I Conti di Celano (XII/XIII sec. d.C.), erano un polo molto potente, il cui territorio arrivava a comprendere gran parte del territorio attuale del Parco. Tale era il peso di questo Contado, che il Conte Tommaso, alla guida dei Baroni, volendo conservare la propria autonomia, fu l'unico a contrastare seriamente il disegno di Federico II di unificare il Regno sotto la sua corona.
Riuscendo a controllare, attraverso i suoi possedimenti, i percorsi nord-sud dell'Abruzzo, costituiva un pesante ostacolo alla riuscita dei progetti di Federico II.
Il Conte Tommaso riuscì a resistere all'Imperatore per circa due anni, dopo di che, nel 1223 fu sconfitto con la distruzione del Castello di Celano e la deportazione degli abitanti in Sicilia e a Malta, da qui i possibili legami con i Cavalieri dell'Ordine di Malta.
Castello di Celano