Home » Storia » Personaggi

Il Cardinal Mazzarino (1602/1661)

Giulio Raimondo Mazzarino, nato a Pescina, compì gli studi in un collegio di Gesuiti e venne a contatto con Richelieu, un incontro che segnerà la sua esistenza.
A trent'anni prese gli ordini minori, si stabilì definitivamente in Francia e nel 1961 fu nominato Cardinale.
Nel 1642 Richelieu morì e Mazzarino gli subentrò nella carica di primo ministro.
Quando anche Luigi XIII morì nel 1643, a causa della minore età di Luigi XIV Mazzarino assunse in pratica la reggenza della Francia assieme alla regina madre Anna d'Austria.
Per un breve periodo torna a Roma dai Colonna e dal Papa e quest'ultimo lo nominò canonico.
Prima della morte di Richelieu, era stato incaricato come suo emissario, anche se lavorava a Roma di fare la spia per la Francia poiché Roma era a contatto con gli Spagnoli.
Pescina, la città della Marsica che ha dato i natali al Mazzarino, oggi accoglie, nel suo nome, una casa dell'amicizia italo-francese ed un museo che ospita una documentazione veramente notevole.
La casa museo Mazzarino si trova in una palazzina costruita nel 1971-72 da un illustre mecenate milanese, è posta nella parte alta dei Pescina a pochissima distanza dalla tomba di Silone.